Block Notes Genitori
ATTENZIONE!!! DA LEGGERE PRIMA DI EFFETTUARE LA REGISTRAZIONE!

Benvenuto/a sul forum "Block Notes Genitori".

Se sei intenzionato ad inscriverti al forum, Ti invitiamo, una volta effettuata l'iscrizione, a presentarsi nel forum CONOSCIAMOCI e nella sezione "Presentati", parlandoci un pò di te, tanto per rompere il ghiaccio.

L'accesso ad alcuni forum al momento dell'iscrizione, è bloccato, questo perchè molti utenti si iscrivono solo per leggere o per gioco, pertanto se mostrerai un sincero interesse a frequentare il forum, alcune sezioni (ad eccezione delle sezioni protette dove dovrai chiedere l'attivazione allo staff), saranno accessibili solo dopo aver scritto almeno 5 post.

Se invece, passati 7 giorni dal momento della tua iscrizione, ancora non ti sarai collegato al forum, la tua iscrizione verrà cancellata.

Ti aspettiamo!

Com'è difficile fare la mamma a un quindicenne

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Com'è difficile fare la mamma a un quindicenne

Messaggio Da Panu il Mar 10 Mag 2011 - 10:36

Salve, ho un problema grande che vorrei condividere con voi. Sono stata chiamata dalla scuola di mio figlio e, con grande mia sorpresa e stupore, ho scoperto che mio figlio fa uso di stupefacenti. Sia io che mio marito siamo entrati nel pallone, non avremmo mai potuto pensare mai una tale situazione. Logicamente la disperazione è tanta soprattutto perchè mio figlio, all'apparenza, non dimostra alcun pentimento ed io credo che lui non si renda conto di quello che ha fatto! La scuola ha reagito a tale fatto facendo un consiglio straordinario per una sanzione disciplinare a lui e ad altri suoi compagni! Ma io credo che sia poco, anche perchè tutto questo è successo nei bagni dell'Istituto e mi sembra strano che i docenti se ne escano solo con una sanzione, mentre secondo me dovrebbero attivarsi, con incontri, discussioni in classe o quant'altro per evitare che possano verificarsi altri episodi del genere. Quanto a me, appena saputo, ho vagato senza una meta per un paio di ore... la paura che mio figlio si possa perdere è tanta. Allora sono andata in una comunità qui vicino casa mia e ho parlato con un ex tossicodipendente chiedendogli se accettava un incontro con mio figlio per raccontare la propria storia, sperando che lui prenda coscienza del male sociale e personale che fanno queste droghe. Ma mi rendo conto che ancora poco, ma non so, credetemi come comportarmi.

Panu
Pischella/Pischello
Pischella/Pischello

Femminile
Ariete Numero di messaggi : 2
08.04.63
Età : 54
Località : CATANIA
Occupazione/Hobby : MUSICA
"Chi sei" in poche parole : MAMMA
Data d'iscrizione : 10.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Com'è difficile fare la mamma a un quindicenne

Messaggio Da penelope82 il Mar 10 Mag 2011 - 11:25

Panu, mi rendo conto che tu sia sconvolta. Dal mio punto di vista, cioè quello della figlia, proverò a darti qualche suggerimento.

1) Valutare di quali stupefacenti si tratta, se siano i classici "spinelli" (cannabis, marijuana) di cui spesso fanno uso i ragazzi, oppure altri tipi di droghe. Lo spinello infatti viene solitamente associato alla sigaretta e sottovalutato negli effetti, pare che porti a sentirsi storditi ma nulla di più, dipende poi dalla frequenza d'uso. Le conseguenze mediche comunque ci sono, ma sono inferiori ad altre droghe.

2) Capire se si è trattato di una prassi in cui è stata coinvolta tutta la classe o buona parte e da quanto tempo va avanti: in tal caso, è possibile che tuo figlio non volesse discostarsi per non apparire diverso, meno coraggioso e altro. E' probabile inoltre che non si renda conto delle conseguenze fisiche, della possibilità di una dipendenza, ecc, che la viva solo come una dimostrazione di forza.

3) Indagare sull'identità dei compagni di classe e cercare di capire da chi è partita l'idea. Chi compra la droga ha dei contatti con gli spacciatori e probabilmente ne fa uso da tempo, malgrado la giovane età. In genere sono persone benestanti, che hanno disponibilità economiche importanti anche a 15 anni.
non credo che sia stato tuo figlio a procurarsi queste sostanze, ma che altri gliele abbiano fornite, magari al momento dell'utilizzo, per cui lui non si rende nemmeno conto del rischio che si corre anche solo per comprarla. Inoltre si dovrebbe agire, a livello scolastico, soprattutto su chi la utilizza di più e su chi l'ha procurata, perché questi comportamenti possono indurre all'utilizzo anche gli altri compagni.

Spero di esserti stata d'aiuto, comunque ricorda che non è colpa tua. Tu hai sorvegliato, e lo ha fatto anche la scuola, ora devi capire come e perchè è accaduto, ma soprattutto spiegare a tuo figlio per quanti bellissimi motivi non vale proprio la pena di fare ciò che ha fatto. Per la scuola, io sono d'accordo con la sanzione disciplinare, è inutile esacerbare la repressione, sortirebbe l'effetto contrario. La tua idea di farlo parlare con un ex tossicodipendente è ottima, però distingui bene il tipo di droga, perché molti ragazzi che hanno fatto uso di spinelli non sono mai arrivati ad altro e si è portati a credere che lo spinello sia quasi innocuo.

In bocca al lupo!





penelope82
Giovane
Giovane

Pesci Numero di messaggi : 103
28.02.82
Età : 35
Località : salerno
Data d'iscrizione : 12.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Com'è difficile fare la mamma a un quindicenne

Messaggio Da Panu il Mer 11 Mag 2011 - 15:17

L'idea non è stata di mio figlio ma a lui non dispiaceva a quanto pare!
Bisogna considerare che a questo si associa un pessimo profitto in tutte le discipline, dovuto per lo più ad una mancanza di fiducia in se stesso e ad un rapporto conflittuale con i professori!
In tutta questa situazione siamo un po' tutti colpevoli, io per prima che, assorbita dal lavoro, ho lasciato mio figlio spesso da solo e non l'ho responsabilizzato adeguatamente!
Anche la scuola, a mio avviso, ha le sue responsabilità perché non ha sensibilizzato opportunamente i ragazzi al fenomeno della droga come piaga sociale!
Infatti, nonostante l'episodio eclatante, non ci sono state né assemblee, né quant'altro che inducesse i ragazzi ad una riflessione. E pensare che tutto questo è successo proprio là!
Anche la preside stessa, che ai genitori coinvolti ha detto che avrebbe preso le decisioni del caso (denunciare il fatto ai carabinieri e alle altre autorità giudiziarie) tra le righe ha fatto capire "ora vedetevela voi con i vostri figli"
Io credo che, a volte, si possa anche mettere da parte le discipline canoniche e dedicare alcune ore a discutere con i ragazzi, perché è fondamentale a questa età trovare un momento di dialogo con i professori che in quel momento sostituiscono la famiglia.
Mah! non so che dire... comunque ti ringrazio tanto per avermi risposto: questo mi conforta e mi fa sentire meno sola!
PS: Credo si tratti di cannabis, ma per me non cambia nulla la droga è droga sempre e comunque!

Panu
Pischella/Pischello
Pischella/Pischello

Femminile
Ariete Numero di messaggi : 2
08.04.63
Età : 54
Località : CATANIA
Occupazione/Hobby : MUSICA
"Chi sei" in poche parole : MAMMA
Data d'iscrizione : 10.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Com'è difficile fare la mamma a un quindicenne

Messaggio Da Maggie50 il Mer 11 Mag 2011 - 15:54

cara panu, la scuola non dovrebbe mollare la responsabilità solo alle famiglie. Cerca di contattare i genitori degli altri ragazzi e un addetto ai lavori, qualcuno che sappia bene dell'argomento piscologo più un addetto della medicina delle dipendenza (ospedale o asl) e fatene una cosa pubblica, non rivolta solo a tuo figlio, perchè lo accerchi ma non lo coinvolgi.
Lascerei stare i carabinieri ect, perchè potrebbero fare danni e paura, ma anche far nasce la ribellione verso le istutizioni. Se poi non lo fa la preside senza intervenire nell'educazione e nella rsponsabilizzazione dei ragazzi : è proprio indecente.
Sono giovani e recuperabili, vanno consapevolezzati.
E' un'età difficile ed essere coinvolti in queste circostante è fin troppo facile. Hai ragione tu va rafforzata l'autostima e il valore di sè.
Penso che la scuola debba mettere a disposizione delle ore per questo evento, che non va lasciato perdere ma utilizzato per bussare alle giovani menti di questi ragazzi, dei loro compagni e di tutte le famiglie.
Non Panu le sostanze sono differenti e gli effetti sul cervello e la psiche anche.
Telefona presso il tuo ospedale e informati, anche per sapere come gestire un'eventuale assemblea. Smuovete le acque.
Non ti colpevolizzare troppo, l'importante è averlo scoperto in tempo! credimi.
un abbraccio forte.
rosa
avatar
Maggie50
Nonna Belarda/Nonno Geppo
Nonna Belarda/Nonno Geppo

Femminile
Toro Numero di messaggi : 9071
09.05.50
Età : 67
Località : verona
Occupazione/Hobby : segretaria -leggo, scrivo, so fare l'origami.
"Chi sei" in poche parole : sono una persona socievole, è la prima volta che parlo scrivendo
Data d'iscrizione : 29.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Com'è difficile fare la mamma a un quindicenne

Messaggio Da ninfa il Mer 11 Mag 2011 - 22:00

è un argomento che mi fa parecchia paura. io credo molto nelle comunità, hai detto che ne hai una vicina a casa. fatevi aiutare da chi sa come affrontare questi problemi e, forse, un pò di attività di volontariato non gli farebbe male. ti posso assicurare che si impara tanto, si impara la disciplina e ad apprezzare ciò che si ha senza dover andare a cercare emozioni pericolose.


Vorrei che il mio viaggio di gran vagabondo finisse con te (F.Simone)

avatar
ninfa
Admin
Admin

Femminile
Vergine Numero di messaggi : 9658
17.09.67
Età : 50
Località : Sesto Calende (VA)
Occupazione/Hobby : disoccupata/punto croce, volontariato, viaggi
"Chi sei" in poche parole : sereno variabile
Data d'iscrizione : 07.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Com'è difficile fare la mamma a un quindicenne

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum