Block Notes Genitori
ATTENZIONE!!! DA LEGGERE PRIMA DI EFFETTUARE LA REGISTRAZIONE!

Benvenuto/a sul forum "Block Notes Genitori".

Se sei intenzionato ad inscriverti al forum, Ti invitiamo, una volta effettuata l'iscrizione, a presentarsi nel forum CONOSCIAMOCI e nella sezione "Presentati", parlandoci un pò di te, tanto per rompere il ghiaccio.

L'accesso ad alcuni forum al momento dell'iscrizione, è bloccato, questo perchè molti utenti si iscrivono solo per leggere o per gioco, pertanto se mostrerai un sincero interesse a frequentare il forum, alcune sezioni (ad eccezione delle sezioni protette dove dovrai chiedere l'attivazione allo staff), saranno accessibili solo dopo aver scritto almeno 5 post.

Se invece, passati 7 giorni dal momento della tua iscrizione, ancora non ti sarai collegato al forum, la tua iscrizione verrà cancellata.

Ti aspettiamo!

Così parlò Bellavista

Andare in basso

Così parlò Bellavista Empty Così parlò Bellavista

Messaggio Da Betty Boop il Mer 16 Apr 2008 - 12:20

Un editoriale sul primo grande successo di Luciano De Crescenzo, nel quale lo scrittore delinea uno dei personaggi più interessanti che mi sia capitato di conoscere: il professor Bellavista...

Così Luciano De Crescenzo, nel suo romanzo, descrive il pensiero
filosofico comune del vero cittadino di Napoli. Così parlò Bellavista è
un percorso, una storia inventata, costruita su decine di storie
vissute, storie raccontate e pensieri reali. Al centro di tutto c'è
questo famigerato "professor" Bellavista. Un personaggio inventato, ma
non molto distante da milioni di realtà al mondo.Bellavista è un
personaggio al quale tutti, nel romanzo, vogliono bene. Una di quelle
persone di cuore che col solo parlare ubriaca chi l'ascolta, rilassa e
insegna una filosofia tutta sua, senza però l'arroganza del "so tutto
io".Il professor Bellavista, nel libro, spacca l'umanità i due
schieramenti distinti: gli uomini d'amore e gli uomini di libertà. Due
gruppi con propri valori, pregi e difetti. L'uno alla ricerca del
calore umano di altissimi valori morali che rendono ricco spirito e
anima; l'altro gruppo, invece, rispettoso verso il prossimo, educato
come da manuale e con valori più terreni. Bellavista vede il popolo
napoletano appartenere alle persone d'amore e identifica il popolo
milanese come tipico esempio di uomo di libertà.
Ovviamente, il
professore tende per tutta la durata della lettura del romanzo a
difendere la sua napoletanità, ma non disdegna mai, nè condanna l'uomo
di libertà. Spetta a chi di voi leggerà il libro scoprire quali
semplici ma grandi teorie escono fuori e dove, secondo i protagonisti
del libro, bisognerebbe posizionare la tipologia filosofica dell'uomo
all'interno dei due schemi principali di Bellavista.

Fonte: www.ciao.it

Filosofia interessante. Per altro dettata dall'esperienza. De Crescenzo, napoletano, fu ingegnere a Milano per diversi anni, in cui si fece un'idea della differenza fra le due mentalità...

Betty Boop
Nonna Belarda/Nonno Geppo
Nonna Belarda/Nonno Geppo

Femmina
Numero di messaggi : 1817
Località : nei pressi di Roma
Occupazione/Hobby : recitazione, lettura, scrittura
"Chi sei" in poche parole : amo il teatro e la buona conversazione
Data d'iscrizione : 08.01.08

Torna in alto Andare in basso

Così parlò Bellavista Empty Re: Così parlò Bellavista

Messaggio Da Mimosa il Ven 18 Apr 2008 - 11:18

molto interessante prof.
grazie
io naturalmente faccio parte degli uomini d'amore! :160:
Mimosa
Mimosa
Nonna Belarda/Nonno Geppo
Nonna Belarda/Nonno Geppo

Femmina
Scorpione Numero di messaggi : 1865
07.11.77
Età : 41
Località : Bassano del grappa ma NAPOLETANA
Occupazione/Hobby : mamma
"Chi sei" in poche parole : la mia vita: MARTINA
Data d'iscrizione : 07.01.08

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum